Lavaggio e cura della moto 

Una moto appena lavata è una gioia per gli occhi, soprattutto se prima il lavaggio è stato incredibilmente semplice grazie ai prodotti per la cura giusti. 

Lavaggio e cura della moto

Controllo della moto durante il lavaggio

Siamo onesti: a chi non fa piacere, dopo aver terminato il lavaggio, fare bella figura accanto a una moto appena pulita? Anche tu scoprirai che con i nostri prodotti la pulizia e la cura della moto non sono solo facili, ma anche divertenti! Però si deve fare attenzione a un paio di cose…

Un cura regolare del veicolo non serve più soltanto a garantire un'estetica piacevole. Il motociclista esperto coglie sempre l'occasione per assicurarsi che il suo "destriero" sia in perfetta forma anche dal punto di vista tecnico. Vengono ovviamente controllati la profondità del battistrada, la pressione di gonfiaggio degli pneumatici, lo spessore sufficiente delle pastiglie freno e la tensione della catena di trasmissione. Il motore presenta difetti di tenuta? Ci sono cavi logorati? Si forma un velo di ruggine sui componenti in cromo? Il motore presenta segni di ossidazione? Le piastre di montaggio mostrano segni di crepatura causati da vibrazioni? Tutte le viti sono serrate? La batteria ha bisogno di essere rabboccata con acqua demineralizzata (non se si tratta di batterie permanentemente sigillate)? Tutti i dispositivi di illuminazione sono funzionanti? Il livello dell'olio e del liquido refrigerante sono corretti? Meglio controllare!

Per una pulizia profonda con acqua e detergente cercare uno spazio idoneo, ad esempio presso un distributore di benzina o un impianto di lavaggio, dal momento che non è consentito lavare la moto nel giardino della nonna o sulla strada. Non eseguire le operazioni in pieno sole e possibilmente non su terreno sabbioso.

Se si utilizza un pulitore a getto di vapore, mantenere una distanza sufficiente e non orientare il getto direttamente sui cuscinetti, perché in questo modo si farebbe fuoriuscire il grasso. Anche i connettori a spina dell'impianto elettrico del veicolo reagiscono con successive correnti di fuga o difficoltà di contatto.

Nota: la moto deve essere completamente fredda prima del lavaggio.


Preparazione e pulizia – iniziamo

Fase 1 – Spruzzare il detergente gel

Fase 1: Spruzzare il detergente gel 

01 – Detergente gel

Iniziare spruzzando accuratamente sulla moto un buon detergente. I detergenti migliori sono quelli in gel, in quanto aderiscono anche a superfici verticali e non gocciolano subito via. Nel nostro caso il detergente gel PROCYCLE si è dimostrato eccellente. Applicare generosamente sui punti molto sporchi presenti sulla moto o sul motore. Il nebulizzatore a pressione PROCYCLE si è dimostrato un aiutante particolarmente rapido e meticoloso. Infine lasciare agire il detergente in base alle istruzioni per l'uso.


Fase 2 – lavaggio con spugna

Fase 2: lavaggio con spugna 

02 – Lavaggio con spugna

Ora prendere un secchio pieno di acqua e una spugna e pulire a fondo la moto. Non dimenticare anche gli angoli e gli spigoli nascosti. Applicare solo una pressione moderata, perché altrimenti si potrebbero provocare graffi.


Fase 3 – detergente per rimuovere gli insetti, spazzola per ceppa e spazzole speciali

Fase 3: detergente per rimuovere gli insetti, spazzola per ceppa e spazzole speciali 

03 – Detergente per insetti e spazzole speciali

Lo sporco più ostinato causato da insetti sui fari o sul parabrezza touring può essere lavato più facilmente se prima si utilizza un detergente per rimuovere gli insetti. I punti difficilmente accessibili del motore (scanalature) o delle leve di rinvio della sospensione posteriore possono essere puliti con una spazzola, se necessario. Per "scanalature" particolarmente sporche e punti o spazi difficili da raggiungere consigliamo il set di spazzole per pulizia PROCYCLE. Non utilizzare queste spazzole per pulire componenti in cromo e la delicata vernice di serbatoio, parti laterali e carena!

Sciacquare spesso la spugna e le spazzole nel secchio per evitare che le particelle di sabbia possano graffiare le superfici.


Fase 4 – se necessario spazzolare i cerchi

Fase 4: se necessario spazzolare i cerchi 

04 – Spazzolare i cerchi

Se necessario, ora pulire i cerchi. Lo sporco ostinato viene eliminato con lo speciale detergente per cerchi PROCYCLE. A questo scopo utilizzare di nuovo la spazzola. Naturalmente solo se la moto non è dotata di cerchi in cromo.

Contemporaneamente si può dare un'occhiata ai dischi freno. In caso di sporco ostinato, si consiglia di utilizzare il detergente per freni PROCYCLE.


Fase 5 – sciacquare bene con abbondante acqua pulita

Fase 5: sciacquare bene con abbondante acqua pulita 

05 – Sciacquare con acqua pulita

Infine eliminare tutti i residui di detergente dalla moto sciacquando a fondo con un tubo flessibile e acqua pulita. Componenti in alluminio e viti che si trovano in una posizione particolarmente vulnerabile devono essere sciacquati abbondantemente, in quanto anche un detergente molto delicato con il tempo può intaccarli.


Fase 6 – ripassare bene con la pelle per evitare macchie dovute all'acqua

Fase 6: ripassare bene con la pelle per evitare macchie dovute all'acqua 

06 – Asciugare con la pelle

Dopo che tutti i componenti sono stati sciacquati, asciugarli ripassando con un panno in pelle. In questo modo si evita di lasciare striature e macchie dovute all'acqua. Risciacquare di tanto in tanto il panno in pelle in acqua pulita e strizzarlo bene.


Fase 7 a – la cera lucidante garantisce una lucentezza davvero eccezionale

Fase 7, fig. 1: la cera lucidante garantisce una lucentezza davvero eccezionale 

07 – Cera lucidante e panni in tessuto non tessuto

Per le parti verniciate è consigliabile l'utilizzo di un detergente per la vernice contenente cera, che oltre a donare una perfetta brillantezza protegge anche la vernice dai fattori ambientali. I prodotti che permettono allo stesso tempo di pulire risultano pratici. Con questi è possibile, ad esempio, strofinare anche la zona sotto la sella o il serbatoio. Speciali applicatori lucidanti sono l'ideale per trattare ampie superfici.

Se sono presenti graffi sulla vernice consigliamo di utilizzare uno speciale lucidante, ad esempio il lucido per vernice e plastica S100. Contiene piccole particelle abrasive che consentono di levigare i graffi. In caso di scalfitture di piccola entità sulla vernice, il lucidante antigraffio S100 può essere spesso l'ultima ancora di salvezza che evita il costoso intervento di un verniciatore. Anche l'utilizzo di un prodotto a base di cera non guasta su cromo e metallo lucido, a condizione che le superfici da trattare non diventino calde. Protegge da ruggine e fa scivolare via l'acqua.

Fase 7 b – utilizzare panni in tessuto non tessuto per evitare graffi da lucidatura

Fase 7, fig. 2: utilizzare panni in tessuto non tessuto per evitare graffi da lucidatura 

I lucidanti lattescenti spesso non vanno d'accordo con componenti in plastica non verniciata e leggermente ruvida. Questi prodotti potrebbero lasciare nelle scanalature antiestetici residui biancastri che in un secondo momento non sarà più possibile rimuovere.

Dopo aver lasciato asciugare il lucidante per circa 10 minuti, lucidare bene con uno straccio molto morbido e pulito o con un tessuto non tessuto speciale. Il modo più delicato per farlo è lucidare sempre soltanto piccole superfici, possibilmente nel senso della lunghezza e non con movimenti circolari!


Fase 8 – detergente per una pulizia profonda della plastica: non utilizzare su poggiapiedi e sella

Fase 8: detergente per una pulizia profonda della plastica: non utilizzare su poggiapiedi e sella 

08 – Detergente per una pulizia profonda della plastica

Frizionare i componenti in plastica non verniciati con lo speciale detergente per plastica (ad esempio il detergente per pulizia profonda della plastica PROCYCLE). Questo prodotto protegge dall'essiccazione causata dalla luce del sole e dagli agenti atmosferici.


Fase 9 – cura della sella

Fase 9: cura della sella 

09 – Cura della sella

Le selle in vinile e anche in pelle amano invece essere pulite con il prodotto per la cura della sella S100.

Nota: non utilizzare un detergente per plastica perché rende la sella liscia e scivolosa!


Fase 10 a – rendere lucidi i componenti cromati o in alluminio in questo modo...

Fase 10, fig. 1: rendere lucidi i componenti cromati o in alluminio in questo modo... 

10 – Cura delle parti cromate e in alluminio

Con il cotone lucidante NevrDull o il lucidante per cromature di PROCYCLE ci si può prendere cura in modo molto efficace di componenti cromati come i silenziatori, soprattutto se segnati dalle intemperie. Non dimenticare gli steli della forcella, in quanto lo sporco che vi aderisce può danneggiare i paraoli della forcella in fase di compressione.

Fase 10 b – ... oppure in questo modo

Fase 10, fig. 2: ... oppure in questo modo 

I componenti cromati che presentano macchie di ruggine o l'acciaio inossidabile con una variazione della colorazione ritornano invece lucidi con lucidante per metalli Autosol. L'alluminio non verniciato e lucidato brilla al massimo dopo un trattamento con Alu-Magic, quasi come il cromo se si utilizza il prodotto in modo intensivo. I prodotti nominati devono essere lasciati asciugare brevemente, proprio come con il lucidante per vernice, e poi lucidati.


Fase 11 – utilizzare olio multiuso per teste delle viti per evitare tracce di ossidazione sull'alluminio. e lubrificare snodi e leve

Fase 11: utilizzare olio multiuso per teste delle viti per evitare tracce di ossidazione sull'alluminio. e lubrificare snodi e leve 

11 – Olio multiuso per teste delle viti

I componenti verniciati della moto devono essere protetti con un po' di olio multiuso (ad esempio WD-40) per evitare tracce di ossidazione sull'alluminio. In questo caso i prodotti contenenti cera non sono adatti. Sul lungo periodo il calore del motore potrebbe causare colorazioni giallastre. Anche l'alloggiamento dei carburatori, le teste delle viti e altri componenti zincati beneficiano se rivestiti da una delicata pellicola protettiva. Lubrificare anche gli snodi e le leve del cambio e del freno con WD-40. Di tanto in tanto è consigliabile anche lubrificare i cavi Bowden sul manubrio. Non utilizzare mai olio sui moderni cavi in teflon, bensì spray per cavi Bowden PROCYCLE.


Fase 12 – se necessario pulire la catena

Fase 12: se necessario pulire la catena 

12 – Pulire la catena

Se la catena è molto sporca, consigliamo l'impiego di un detergente per catena. Non spruzzare il detergente su cerchi e pneumatici, in fin dei conti sono appena stati puliti. Meglio utilizzare una base adeguata affinché il pavimento non si sporchi.


Fase 13 – ingrassare la catena

Fase 13: ingrassare la catena 

13 – Ingrassare la catena

Prima di ingrassare la catena, assicurarsi che sia asciutta. Infine spruzzare un sottile strato di spray per catena sulla catena con O-ring, X-ring o Z-ring . Puntare sempre sul lato interno, in questo modo il grasso aderisce più a lungo e non schizza di nuovo via durante il primo giro. Non spruzzare su cerchi e pneumatici. E se si perde qualche goccia di grasso, lo si potrà rimuovere semplicemente con un detergente per freni e uno straccio.

Nota: partire solo quando il detergente per freni si è completamente volatilizzato.


Nota: Il gioco della catena viene verificato il più delle volte stando seduti sulla moto. La freccia di flessione dovrebbe avere un'ampiezza pari a circa due dita a moto carica e sospensioni compresse. Infine controllare anche se tutti i residui di detergente, spray per catena e altri lubrificanti e prodotti per la cura sono stati rimossi dai pneumatici, dalle impugnature, dai poggiapiedi e dai dischi freno. Se queste operazioni sono state eseguire in garage, meglio portare di nuovo la moto alla luce del sole e verificare se ci si è dimenticati di qualcosa.


Consigli extra per veri meccanici

Rimozione degli adesivi

Per rimuovere adesivi indesiderati senza lasciare residui, staccare con cautela (!) la pellicola con un fon caldo (!). Se dovessero rimanere residui di colla, applicarvi sopra olio (anche olio da cucina) oppure WD-40, lasciar ammorbidire e strofinare via. Ripetere l'operazione fino a quando tutti i residui di colla sono stati rimossi.


Il nostro consiglio


Il centro tecnico Louis

Se hai una domanda tecnica sulla tua moto, rivolgiti al nostro centro tecnico. Troverai infinita esperienza, opere di riferimento e indirizzi.

Attenzione!

I suggerimenti di meccanica fai da te sono procedure generali che potrebbero non essere applicabili a tutti i veicoli o a tutti i singoli componenti. Le condizioni specifiche del sito in cui lavori possono eventualmente variare notevolmente. Pertanto, non possiamo fornire alcuna garanzia alcuna garanzia per quanto riguarda la correttezza delle informazioni riportate nei suggerimenti di meccanica fai da te.

Grazie per la comprensione.