Avviamento d'emergenza per moto, parte 1

I problemi di avviamento possono avere molte cause. Se la moto non ha proprio l'intenzione di accendersi, la soluzione migliore è cercare sistematicamente i guasti utilizzando la checklist di "primo soccorso" riportata di seguito.

Avviamento d'emergenza per moto, parte 1

Avviamento d'emergenza, parte 1: il "primo soccorso" in caso di problemi di avviamento

I problemi di avviamento non sono mai una cosa divertente da affrontare. I guasti (gravi e meno gravi) non si verificano affatto secondo uno schema fisso. Con la checklist di "primo soccorso" riportata di seguito per le cause "meno gravi" è forse possibile riuscire ad avviare il motore. 

A volte, i problemi di avviamento hanno cause davvero semplici. Bisogna solo sapere dove cercarle…

Nota: il presupposto per l'applicazione dei nostri consigli per l'avviamento d'emergenza è che la batteria non sia ancora del tutto scarica, perché altrimenti non si può evitare la ricarica e questa è un'operazione che richiede del tempo.


Avviamento d'emergenza, parte 1 – iniziamo


Fase 1 – interruttore di arresto d'emergenza su "RUN"?

Fase 1: interruttore di arresto d'emergenza su "RUN"?

01 – Interruttore di arresto d'emergenza su "RUN"?

Sul comando destro del manubrio si trova l'interruttore di arresto d'emergenza, indicato di solito con "RUN" e "OFF". La maggior parte dei motociclisti non usa però quasi mai questo "interruttore d'emergenza per il disinserimento dell'accensione" alternativo, per cui non viene quasi mai preso in considerazione.

Ci sono però sempre più mattacchioni che conoscono questa caratteristica e si divertono a spostare l'interruttore su "OFF" mentre passano accanto alla moto. Che cattiveria: in questo modo il motorino di avviamento non funziona, ma la corrente di accensione è interrotta. Alcune moto vengono portate in officina proprio a causa di questo scherzetto...


Fase 2 – connettore delle candele di accensione alloggiato saldamente?

Fase 2: connettore delle candele di accensione alloggiato saldamente?

02 – Connettore delle candele di accensione alloggiato saldamente?

Forse i mattacchioni hanno anche staccato un connettore di accensione dalla candela di accensione. È pertanto opportuno controllare che tutti i connettori di accensione del motore siano alloggiati in modo saldo. I cavi sono alloggiati in modo saldo nel connettore e i connettori nelle candele? 


Fase 3 – interruttore sul cavalletto laterale sporco?

Fase 3: interruttore sul cavalletto laterale sporco?

03 – Interruttore sul cavalletto laterale sporco?

L'interruttore di sicurezza sul cavalletto laterale deve impedire la partenza se il cavalletto laterale è aperto. L'interruttore di sicurezza è montato sull'alloggiamento del cavalletto laterale e si trova così molto esposto all'umidità e allo sporco della strada. Un malfunzionamento può però essere smascherato più facilmente rispetto a quello dell'interruttore di arresto d'emergenza, perché non succede assolutamente nulla premendo il tasto di avviamento. In questo caso, per prima cosa occorre effettuare un controllo visivo. 

Anche se il cavalletto laterale sembra essere chiuso correttamente, può bastare un millimetro perché l'interruttore non sia nella posizione corretta a causa della presenza di incrostazioni di sporco causando il problema. In questo caso, è opportuno pulire con quello che si ha a disposizione sul momento (panno, un po' di olio penetrante o spray per contatti). 

Nelle moto con interruttore frizione, la frizione deve essere azionata affinché la corrente di accensione fluisca. Anche questo interruttore può presentare un guasto. Per un controllo veloce, è possibile bypassare l'interruttore collegando entrambi i capocorda all'interruttore.


Fase 4 – marcia in folle inserita? Non fidarti della spia della marcia in folle!

Fase 4: marcia in folle inserita? Non fidarti della spia della marcia in folle!

04 – Marcia in folle inserita?

Anche se l'indicatore corrispondente è acceso, talvolta la marcia in folle non è innestata correttamente. In alcune moto, il circuito elettrico di accensione o del motorino di avviamento è in questo caso interrotto, mentre altri utenti spostano in avanti la moto con la marcia innestata tramite il motorino di avviamento. Per sicurezza, si consiglia di controllare brevemente se la marcia in folle è effettivamente inserita. 


Fase 5 – tutti i dispositivi che consumano molta energia sono spenti?

Fase 5: tutti i dispositivi che consumano molta energia sono spenti?

05 – Tutti i dispositivi che consumano molta energia sono spenti?

Ci sono impianti di accensione che sono molto egoisti per quanto riguarda la potenza della batteria. Se quest'ultima è anche solo un po' fuori forma o deve essere utilizzata per comandare in contemporanea altre utenze (luci, manopola riscaldata e altro), può essere che venga prodotta una scintilla di accensione insufficiente per il motore freddo. Durante l'avviamento, tutte le altre utenze devono quindi essere spente. 


Fase 6 – il blocchetto dell'accensione ha problemi di contatto?

Fase 6: il blocchetto dell'accensione ha problemi di contatto?

06 – Il blocchetto dell'accensione ha problemi di contatto?

Accendere brevemente i fari e controllare se la luce emessa è eventualmente fioca o se si verificano interruzioni quando si muove la chiave di accensione. Applicare poi un po' di spray per cilindri di chiusura nella serratura. Spesso tutto torna a posto dopo questa operazione. Eventualmente è necessario un nuovo blocchetto dell'accensione.


Fase 7, fig. 1 – c'è davvero carburante a sufficienza nel serbatoio?

Fase 7, fig. 1: c'è davvero carburante a sufficienza nel serbatoio?

07 – C'è davvero carburante a sufficienza nel serbatoio?

"Nel serbatoio si sentono ancora dei gorgogli, quindi c'è benzina a sufficienza". Può essere vero, ma non sempre è così. La maggior parte dei serbatoi ha, al centro, una cavità a forma di tunnel per creare spazio per i tubi del telaio, le scatole dei filtri dell'aria e altri componenti. Su un lato c'è il rubinetto della benzina. Proprio su questo lato del tunnel può esserci un riflusso. Sull'altro lato, invece, trabocca effettivamente ancora benzina, solo che non passa attraverso il tunnel. 

In alcuni casi, è utile inclinare la moto molto sul lato (fino al rubinetto della benzina; tenere in conto il peso del veicolo!) per poter utilizzare i resti di carburante prima di fare rifornimento.

Fase 7, fig. 2 – a destinazione con l'ultima goccia di carburante?

Fase 7, fig. 2: a destinazione con l'ultima goccia di carburante?

Può succedere di aver raggiunto la propria destinazione letteralmente con l'ultimo goccio di benzina. Prima che il motore muoia, l'accensione è stata spenta, in fondo si era a destinazione. Solo la mattina successiva, all'avviamento, il problema diventa evidente. Forse ancora un paio di colpi di tosse titubanti e poi il silenzio assoluto. In questo caso basta passare alla modalità "Riserva".


Fase 8 – lo starter funziona?

Fase 8: lo starter funziona?

08 – Lo starter funziona?

Un motore freddo non si avvia senza dispositivo di avviamento a freddo. In particolare, se lo starter viene azionato dal manubrio tramite il paranco a fune, quest'ultimo può incastrarsi o essersi allungato tanto da non garantire più il funzionamento. 

Se si sospetta questo problema, seguire il cavo dal manubrio al carburatore, controllando se lo starter viene azionato correttamente. Se si incastra, occorre lubrificare bene il cavo. Un po' di olio penetrante risolve di solito il problema in tempi brevi. Il cavo va sostituito se si è allungato troppo o strappato.


Fase 9 – bolla d'aria nel filtro della benzina?

Fase 9: bolla d'aria nel filtro della benzina? 

09 – Bolla d'aria nel filtro della benzina? 

Una bolla d'aria di dimensioni maggiori in un filtro della benzina esterno può interrompere completamente il flusso di benzina verso il carburatore. Se si stacca il flessibile lato carburatore solo leggermente dal filtro mentre il rubinetto della benzina è aperto (portare in posizione "PRI" con i rubinetti a depressione), l'aria viene espulsa; quindi spingere rapidamente il flessibile di nuovo sul filtro saldamente in modo che non fuoriesca troppa benzina. Possibilmente evitare che la pelle entri in contatto con la benzina. 

Anche una piegatura nel flessibile della benzina può bloccare l'apporto di "linfa vitale" al motore. Il flessibile della benzina andrebbe sempre posato con raggi sufficientemente ampi. Laddove ciò non fosse possibile, può essere utile far passare il flessibile attraverso una molla a spirale.


Fase 10 – carburatore ghiacciato

Fase 10: carburatore ghiacciato?

10 – Carburatore ghiacciato?

All'evaporazione della benzina nel carburatore si viene a creare un effetto di raffreddamento da evaporazione, ossia viene sottratto calore all'ambiente. In particolare, con un'umidità dell'aria relativa elevata e temperature leggermente al di sopra del punto di congelamento, talvolta sui carburatori si forma del ghiaccio. In questo caso, il motore non si avvia o si rispegne subito. Contro questo fenomeno, possono essere d'aiuto l'apporto di calore e, come precauzione, l'utilizzo di un additivo per carburante come ad esempio il detergente per impianto carburante PROCYCLE.


11 – A diesel?

Annusare brevemente il contenuto del serbatoio della benzina. Si sente ancora odore di diesel? In questo caso, per il momento è meglio che usi un altro mezzo di trasporto per i tuoi appuntamenti, perché lo scarico del serbatoio e delle vaschette di galleggiante del carburatore richiede un po' di tempo. 

Se la nostra checklist non ha portato i risultati sperati, prenditi tutto il tempo necessario per un controllo accurato di accensione e carburatore. Per maggiori informazioni, è possibile consultare la parte 2 dei nostri consigli per l'avviamento di emergenza…


Il nostro consiglio


Il centro tecnico Louis

Se hai una domanda tecnica sulla tua moto, rivolgiti al nostro centro tecnico. Troverai infinita esperienza, opere di riferimento e indirizzi.

Attenzione!

I suggerimenti di meccanica fai da te sono procedure generali che potrebbero non essere applicabili a tutti i veicoli o a tutti i singoli componenti. Le condizioni specifiche del sito in cui lavori possono eventualmente variare notevolmente. Pertanto, non possiamo fornire alcuna garanzia alcuna garanzia per quanto riguarda la correttezza delle informazioni riportate nei suggerimenti di meccanica fai da te.

Grazie per la comprensione.