Montaggio di un sistema di lubrificazione della catena sulla moto

Catena di trasmissione, pignone e ruota dentata fanno parte dei componenti della moto che vengono sollecitati in modo particolarmente intenso. Una lubrificazione permanente, ad esempio con uno Scottoiler, prolunga la durata del kit catena di migliaia di chilometri.

Montaggio di un sistema di lubrificazione della catena sulla moto

Montaggio di uno Scottoiler

La catena di trasmissione, il pignone e la ruota dentata fanno senza dubbio parte dei componenti della moto che vengono sollecitati in modo particolarmente intenso e quindi più soggetti a usura della moto. Non sorprende affatto quindi che il continuo passaggio tra accelerazione, decelerazione e frenata vada letteralmente a colpire il cuore della moto.

Una buona lubrificazione che faccia depositare quanto meno sporco "con effetto smerigliante" possibile può ridurre notevolmente l'usura. Però la pulizia e la lubrificazione regolari non rientrano necessariamente tra i lavori di cura più piacevoli da eseguire sulla moto e vengono quindi spesso e volentieri trascurati. Soprattutto quando il veicolo non dispone di un cavalletto centrale e per eseguire la manutenzione della catena è necessario prima tirare fuori l'alzamoto da officina, un accessorio che non è nemmeno disponibile in viaggi lunghi. 

Solo rimuovendo regolarmente e accuratamente sporco incrostato e abrasivo e sabbia dalla catena con un buon detergente specifico la catena, che si muove agilmente, non spreca potenza del motore e si mantiene a lungo. Una usura precoce comporta anche dover investire in anticipo in un nuovo kit catena, e la sostituzione dei componenti è un lavoro sporco che nessuno ama fare. Sarebbe stato meglio acquistare una moto a trasmissione cardanica? Niente affatto, in quanto anche una trasmissione a catena offre dei vantaggi. Ad esempio le perdite di attrito sono nettamente inferiori rispetto alla trasmissione cardanica, molto impegnativa dal punto di vista tecnico e quindi più cara, la trasmissione di forza viene eseguita in modo più diretto e la moto mantiene, oltre alle prestazioni complete, anche un look sportivo. 

La soluzione a questo problema è un sistema di lubrificazione della catena automatico, ad esempio uno Scottoiler. Questo sistema viene installato in modo permanente sulla moto, pulisce e lubrifica costantemente la catena in modo automatico riducendo quindi praticamente a zero lo sforzo per la manutenzione. È necessario solamente rabboccare il serbatoio dell'olio dopo un paio di migliaia di chilometri. A seconda della regolazione e del grado di riempimento, un rabbocco del serbatoio di 50 ml è sufficiente fino a circa 2.500 km. In base al tipo di veicolo e allo stile di guida si verrà premiati con chilometraggi della catena anche ben superiori a 50.000 chilometri. Quindi oltre a far risparmiare consente anche di concentrarsi su ciò che ci fa divertire: il piacere di stare in sella alla propria moto.

Di seguito viene illustrato il montaggio di un sistema di lubrificazione della catena classico a depressione. Il montaggio di un sistema elettrico (anch'esso prodotto da Scottoiler) è molto simile, basta omettere le fasi 1 e 2 della procedura seguente. Invece di collegare il raccordo di depressione tramite un tubo flessibile si collega l'E-System al polo positivo e negativo della batteria. 

Prima del montaggio sollevare la moto con il cavalletto centrale o con un cavalletto alzamoto posteriore in modo che sia in sicurezza. Spieghiamo qual è il tipo di cavalletto più adatto nei consigli per meccanici fai da te Nozioni di base sugli alzamoto. Innanzitutto pulire bene la catena e tutti gli altri componenti sporchi di grasso della catena (di solito il grasso della catena si deposita attorno al pignone di uscita del cambio) con un detergente per catena, una spazzola in plastica e un panno. Se si tralascia questa fase, l'olio proveniente dal sistema di lubrificazione della catena farà staccare i vecchi depositi e il vecchio grasso sporco della catena verrà schizzato da quest'ultima sulla moto. 


Montaggio di uno Scottoiler – iniziamo

Fase 1: pezzo a T inserito in corrispondenza del raccordo per il vuoto

Fase 1: pezzo a T inserito in corrispondenza del raccordo per il vuoto

01 – Attacco per il vuoto

Nella maggior parte dei modelli per prima cosa smontare il serbatoio oppure rimuovere i componenti di un'eventuale carena presente. Nell'esempio illustrato è presente un tubo flessibile di depressione che parte da un perno in ottone del condotto di aspirazione: da qui si preleva la depressione necessaria per il funzionamento del sistema di lubrificazione della catena. Tagliare questo tubo e inserire il raccordo a T contenuto nel kit.


Fase 2: realizzazione del collegamento per sfruttare la depressione

Fase 2: realizzazione del collegamento per sfruttare la depressione

02 – Realizzazione del collegamento per sfruttare la depressione

Ora premere il filtro a depressione nero (incluso nella fornitura) sull'estremità libera del raccordo a T e inserire il tubo flessibile di depressione nero del sistema di lubrificazione della catena in modo saldo nell'altra estremità del filtro a depressione. Dopo aver montato il serbatoio dell'olio, inserire l'estremità libera del tubo flessibile di depressione nero nella relativa manopola.


Fase 3: montaggio del serbatoio

Fase 3: montaggio del serbatoio

03 – Montaggio del serbatoio

Il serbatoio con valvola (SCV) può essere montato sotto la sella, sul telaio oppure nel punto in cui si preferisce. Suggerimenti concreti per il montaggio del SCV su molti tipi di veicolo sono disponibili nelle istruzioni specifiche in base al modello all'indirizzo www.louis-moto.it

Evitare il montaggio nelle immediate vicinanze della marmitta calda e delle parti calde del motore! L'apertura di riempimento per l'olio e la rotella di regolazione dovrebbero essere facilmente accessibili e, in caso di montaggio orizzontale, devono essere rivolte verso l'alto. In caso di montaggio verticale, il serbatoio deve essere montato con la ghiera di regolazione rivolta verso l'alto. 

Dopo il montaggio del serbatoio spingere l'estremità libera del tubo di depressione nero in modo saldo nella parte superiore del SCV. Se il tubo è troppo lungo, basta accorciarlo con una lama affilata. Il collegamento per sfruttare la depressione ora è completato.


Fase 4: montaggio dell'ugello per uscita dell'olio e del tubo flessibile dell'olio

Fase 4: montaggio dell'ugello per uscita dell'olio e del tubo flessibile dell'olio

04 – Montaggio dell'ugello per uscita dell'olio e del tubo flessibile dell'olio

Affinché l'olio lubrifichi il punto corretto della corona, l'unità di erogazione deve essere fissata in modo sicuro. Sul nostro veicolo dimostrativo è possibile fissare l'unità con una piastra erogatore piccola o accorciata sul supporto a prisma (Scottoiler fornisce in dotazione diversi accessori utilizzabili). Suggerimenti concreti per il montaggio dell'ugello sono disponibili nelle istruzioni di montaggio specifiche all'indirizzo www.louis-moto.it

L'ugello da cui fuoriesce l'olio dovrebbe essere leggermente appoggiato alla ruota dentata, con il lato inclinato rivolto verso l'esterno. Il punto di uscita ottimale dell'olio è compreso tra le ore 5 e le 7 sul lato esterno della ruota dentata. Evitare di posizionare l'ugello nelle vicinanze della catena o dei bulloni e negli incavi della ruota dentata, affinché non possa impigliarsi e uscire dal tubo! Dopo il montaggio ruotare all'indietro la ruota per assicurarsi che l'ugello non possa impigliarsi quando si spinge indietro la moto!

Dopo aver fissato l'unità di erogazione far scorrere il tubo flessibile di alimentazione lungo il braccio oscillante. Scegliere un percorso sicuro fino al SCV. Mantenere una certa distanza da parti mobili come la catena e assicurarsi che il tubo flessibile abbia sufficiente gioco per poter seguire i movimenti del braccio oscillante. Mantenere una certa distanza dalla marmitta calda e dai componenti del motore che potrebbero danneggiare il tubo flessibile. Nella fornitura dello Scottoiler sono inclusi tappetini di supporto autoadesivi e fascette per cavi per il tubo flessibile.


Fase 5: pulizia e sgrassatura delle superfici

Fase 5: pulizia e sgrassatura delle superfici

05 – Pulizia e sgrassatura delle superfici

Per il fissaggio dei tappetini di supporto autoadesivi pulire e sgrassare prima le superfici su cui deve essere posizionato il tappetino di supporto. Per farlo utilizzare il panno sgrassatore in dotazione.


Fase 6: posa del tubo flessibile di alimentazione

Fase 6: posa del tubo flessibile di alimentazione

06 – Posa del tubo flessibile di alimentazione

Utilizzare i tappetini di supporto su superfici piane, ad esempio sul braccio oscillante. Per posizionare il tubo flessibile di alimentazione lungo tubi rotondi meglio utilizzare le fascette per cavi. Come ultima fase di montaggio collegare il tubo flessibile di alimentazione al perno in ottone sotto al SCV. Se il tubo flessibile di alimentazione dovesse essere troppo lungo, basta accorciarlo con una lama affilata. 


Fase 7: riempire il serbatoio con olio

Fase 7: riempire il serbatoio con olio

07 – Riempire il serbatoio con olio

Con l'adattatore per il riempimento del flacone il sistema viene rifornito di olio in meno di un minuto senza fare pasticci.


Fase 8: eliminare le bolle d'aria e spurgare il tubo flessibile di alimentazione

Fase 8: eliminare le bolle d'aria e spurgare il tubo flessibile di alimentazione

08 – Eliminare le bolle d'aria e spurgare il tubo flessibile di alimentazione

Lo spurgo del sistema è più facile a farsi che a dirsi. Premere il gommino di aerazione nel foro di riempimento del serbatoio e ruotare al massimo la ghiera di regolazione. Inserire l'adattatore per lo riempimento del flacone sul gommino di aerazione e premere il flacone. La pressione dell'aria spinge l'olio attraverso il tubo flessibile di alimentazione fino a quando non sono più presenti bolle d'aria. In questo modo gocciolerà anche un po' di olio dall'ugello; raccoglierlo con un panno. 


Fase 9: impostare la frequenza di gocciolamento

Fase 9: impostare la frequenza di gocciolamento

09 – Impostare la frequenza di gocciolamento

Nell'ultima fase di lavoro viene regolata la frequenza di gocciolamento dell'olio. Avviare il motore e attendere che sia caldo. Impostare la ghiera di regolazione in modo che dall'unità di erogazione non vengano alimentate più di 1 – 2 gocce di olio al minuto, l'impostazione iniziale ideale è di 1 goccia ogni 60 secondi. Ricontrollare la frequenza di gocciolamento dopo un breve giro. Una frequenza di gocciolamento troppo alta, maggiore di 2 gocce al minuto, fa schizzare inutilmente l'olio dalla catena. 

Per la lubrificazione è sufficiente una leggera pellicola d'olio

Per la lubrificazione è sufficiente una leggera pellicola d'olio

Nota: l'esperienza mostra che moltissimi sistemi di lubrificazione della catena automatici sono impostati a una frequenza di gocciolamento davvero troppo alta. Ciò fa schizzare l'olio in eccesso, sporcando di conseguenza il veicolo. Non si tratta di un malfunzionamento dell'oliatore, bensì di un errore di utilizzo. I motociclisti che utilizzano uno spray per catena sono abituati a pensare che "una catena nera si trovi in un buono stato di manutenzione". In realtà sullo spray per catena aderiscono molte particelle di sporco che fanno colorare la catena di nero. Con i sistemi di lubrificazione della catena basta una sottile pellicola di olio, spesso quasi invisibile. Per un semplice controllo è sufficiente toccare i rulli della catena con un dito. Se rimane un po' di olio sul dito e si può sentire l'olio sui rulli, il dosaggio è sufficiente. Impostare quindi inizialmente la frequenza di gocciolamento con un orologio preciso al secondo. Con il tempo si imparerà a riconoscere qual è l'impostazione ottimale.  


Serbatoio supplementare Lube Tube

Serbatoio supplementare Lube Tube

Il geniale ampliamento del serbatoio per il proprio kit Scottoiler. Il flessibile serbatoio a tubo trova spazio ovunque e ha una capacità di 200 ml per un massimo di ulteriori 9.500 km. Ulteriori informazioni sono disponibili all'indirizzo www.louis-moto.it.


Il centro tecnico Louis

Se hai una domanda tecnica sulla tua moto, rivolgiti al nostro centro tecnico. Troverai infinita esperienza, opere di riferimento e indirizzi.

Attenzione!

I suggerimenti di meccanica fai da te sono procedure generali che potrebbero non essere applicabili a tutti i veicoli o a tutti i singoli componenti. Le condizioni specifiche del sito in cui lavori possono eventualmente variare notevolmente. Pertanto, non possiamo fornire alcuna garanzia alcuna garanzia per quanto riguarda la correttezza delle informazioni riportate nei suggerimenti di meccanica fai da te.

Grazie per la comprensione.