Informazioni utili sugli pneumatici per moto 

Poiché gli pneumatici sono il collegamento più importante tra la moto e la strada, essi rappresentano un fattore decisamente cruciale da cui dipende non solo il divertimento, ma anche la sicurezza alla guida. 

Wissenswertes über Reifen

Le "sensazioni" trasmesse dalla moto sono dovute principalmente agli pneumatici. E non sempre gli pneumatici di serie di una moto sono i migliori. Per conoscere le alternative disponibili puoi consultare le pagine Internet dei principali produttori di pneumatici usando la parola chiave "omologazioni pneumatici" oppure chiedere a professionisti di pneumatici come 123gomme.it. Anche i rapporti dei test nella stampa specializzata contengono indicazioni preziose.

A ogni modo, non farti problemi a provare un'altra coppia di pneumatici. Ogni pilota ha infatti le sue preferenze e la qualità è ugualmente alta per tutte le principali marche di pneumatici. Solo le offerte economiche proposte da marchi "esotici" vanno valutate con estrema prudenza. Gli pneumatici sono l'ultimo componente su cui dovresti risparmiare per la tua moto.



Un caso per professionisti: il montaggio degli pneumatici 

Smontare le ruote, smaltire i vecchi pneumatici, montare quelli nuovi, equilibrare con precisione le ruote e poi rimontarle: tutte queste operazioni possono essere fatte anche personalmente se si ha le necessarie conoscenze specialistiche e un'officina ben attrezzata. Chi però ha già tutto quello che serve? È meglio lasciar fare questo lavoro a esperti competenti. In questo modo, non solo tutto è notevolmente più veloce ed economico, ma puoi anche partire tranquillamente sapendo che tutti i lavori sono stati eseguiti nel modo corretto. In questo senso, Louis fa affidamento sulla competenza di 123gomme.it.


I principali tipi di pneumatici

L'offerta di pneumatici è oggi tanto variegata quanto la gamma di moto ed esigenze dei relativi piloti. La parola magica in questo contesto è "specializzazione". La breve rassegna dei tipi di pneumatici qui di seguito fornisce quindi solo una panoramica approssimativa. I confini tra le singole categorie sono labili.

Reifen - Allrounder
I prodotti versatili per eccellenza: gli pneumatici sport touring 

Questa categoria di pneumatici rappresenta la sfida più importante per i dipartimenti di sviluppo, perché le esigenze dei clienti sono molto elevate e molto contraddittorie. E i produttori stanno effettivamente riuscendo sempre meglio a soddisfare tutti i requisti in modo efficace: il livello di grip degli attuali pneumatici sport touring è elevato come quello che, 10 – 15 anni fa, era riservato ai puri pneumatici sport. La resa chilometrica e l'aderenza sul bagnato rendono possibili senza problemi lunghi viaggi per le vacanze con qualsiasi condizione atmosferica.

Reifen - Touring
La scelta giusta per i bolidi: gli pneumatici touring/per cruiser 

Per quanto riguarda gli pneumatici per cruiser pesanti e touring sullo stampo della Honda Gold Wing, avere il massimo grip in piega è meno importante. Qui contano di più caratteristiche come stabilità, portata e resa chilometrica. In questa categoria rientrano anche le ruote posteriori extra larghe per le moto custom.

Reifen - Sport
Per una vita al limite: gli pneumatici sport e da corsa 

In questo caso sono importanti soprattutto la massima aderenza e tempi di giro ottimali. Il profilo relativamente appuntito degli pneumatici sport garantisce un'ampia superficie di appoggio delle gomme in caso di forte piega, una caratteristica importante quando si esce da una curva in accelerazione. Allo scopo sono adatte mescole di gomma più morbide che dovrebbero, da un lato, assicurare il massimo grip e, dall'altro, usurarsi in tempi relativamente rapidi. Molti pneumatici sport hanno una buona aderenza solo una volta scaldati.

Sport- und Rennreifen

Gli pneumatici da corsa veri e propri hanno caratteristiche ancora più estreme. A causa dell'assenza di disegno sul battistrada, della durata ridotta e del cattivo grip al freddo, l'uso è limitato alla pista. Nel mezzo troviamo varianti, ad esempio, per gli allenamenti, le quali sono sì omologate per la circolazione stradale, ma il cui battistrada è progettato focalizzandosi in particolare sulla prestazione che queste devono offrire quando usate sulla pista.

Reifen - Reisen
I SUV tra gli pneumatici: gli pneumatici per enduro (da viaggio) 

Questo tipo di pneumatici è concepito specificatamente per le grandi enduro sul genere della R 1200 GS. In linea di principio si tratta di pneumatici sport touring con battistrada con disegni più o meno accentuati. Di conseguenza questi pneumatici per enduro sono versatili ed efficienti. Perlomeno su asfalto e strade di campagna in buone condizioni. Chi vuole di più può scegliere alternative con tasselli meno accentuati, grazie alle quali anche prati bagnati e piste su sabbia fanno meno paura; tuttavia, in questo caso, ne risente ovviamente la performance su strada.

  1. Pneumatici adatti alle strade non asfaltate
  2. Forma mista per fondi stradali più irregolari
  3. Pneumatici fuoristrada adatti all'asfalto

1

Off-road
▬ ▬ 
Strada
▬ ▬ ▬ ▬ 


2

Off-road
▬ ▬ ▬
Strada
▬ ▬ 


3

Off-road
▬ ▬ ▬ ▬ 
Strada
▬ ▬

Reifen - Gelände
Quando ci si sporca parecchio: gli pneumatici fuoristrada 

Sabbia, fango e detriti rappresentano le condizioni di lavoro preferite per questo tipo di pneumatici. In questo caso, i tasselli del battistrada accentuati riescono ad avere una buona presa con il suolo e assicurare la spinta propulsiva. In questa categoria, i piloti di trial, cross ed enduro trovano pneumatici con battistrada progettati appositamente con estrema cura per le varie condizioni d'uso. Gli pneumatici fuoristrada non vanno d'accordo solo con l'asfalto, motivo per cui presentano un comportamento su strada poco regolare e stabile.

Reifen - Roller
Piccoli e pregiati: gli pneumatici per scooter 

La differenza essenziale tra gli pneumatici per scooter e quelli per moto è anche la più evidente: la grandezza. Tuttavia, i piccolissimi pneumatici da 10 pollici delle vecchie Vespa sono nel frattempo passati di moda. Oggi le misure più comuni sono quelle comprese tra 12 e 14 pollici, buoni per assicurare più stabilità a velocità più elevate. La struttura, le mescole di gomma e i battistrada dei moderni pneumatici per scooter sono simili a quelli dei fratelli maggiori. Anche in questo caso sono disponibili varianti sportive, turistiche e addirittura adatte al fuoristrada. E c'è persino un tipo di pneumatico che non è quasi per niente disponibile per la frazione delle grandi ruote: stiamo parlando degli pneumatici invernali dotati di lamelle e realizzati con mescole di gomma che garantiscono un grip anche a temperature glaciali.

Affinché tutto sia a posto: le omologazioni degli pneumatici

Sul certificato di immatricolazione parte 1 (libretto di circolazione) sono riportate le misure degli pneumatici ammesse per la moto (vedere sotto). Qui sono spesso indicati anche il produttore e il modello dei primi pneumatici montati. Chi vuole cambiare e scegliere un altro prodotto o addirittura pneumatici di misura diversa dovrebbe prima informarsi se esiste un certificato di nullaosta o un'omologazione. Questi documenti sono disponibili dal rivenditore di pneumatici o in versione scaricabile sul sito web del produttore degli pneumatici. Un certificato di nullaosta di questo genere tranquillizza non solo i poliziotti e i revisori per il certificato TÜV. Mette infatti anche al riparo da brutte sorprese a livello di comportamento su strada, perché l'omologazione viene di solito redatta solo dopo molti giri di prova da parte del produttore della moto e degli pneumatici.


Diciture e contrassegni sugli pneumatici per moto

Diamo una ripassata alle nozioni apprese alla scuola guida: su ogni pneumatico per moto troviamo una serie di numeri, simboli e lettere. Chi ne conosce il significato scopre le informazioni più importanti sullo pneumatico.

La marcatura degli pneumatici

  1. 150: larghezza
  2. 70: altezza del fianco dello pneumatico
  3. R: struttura
  4. 18: diametro
  5. M/C: pneumatici di tipo motociclistico
  6. 70H: velocità / indicatore di carico
  7. TL: "Tubeless" (senza camera d'aria)

Manutenzione, controllo e riparazione degli pneumatici per moto

Gli pneumatici per moto meritano davvero che qualcuno si prenda cura di loro. Alla fine dei conti, gran parte del divertimento in moto dipende dagli pneumatici, per non parlare poi della sicurezza.

Alter des Reifens erkennen

Riconoscere l'età dello pneumatico

È fondamentale sapere quando uno pneumatico è stato prodotto: più lo pneumatico invecchia, più perde elasticità e con essa la capacità di fare presa sull'asfalto. Per questo su ogni fianco dello pneumatico si trova un campo ovale con un numero a quattro cifre che indica la data di produzione. Esempio: il numero 1915 non vuol dire che lo pneumatico è stato prodotto all'epoca della Prima Guerra Mondiale. Significa piuttosto che è stato prodotto nella 19a settimana dell'anno 2015.

Controllare regolarmente la pressione

Già 0,2 bar in meno negli pneumatici peggiorano percettibilmente il comportamento su strada. Viceversa, una pressione eccessiva (= superficie di appoggio più piccola) causa un'usura maggiore e meno grip. Tutti i produttori di pneumatici consigliano pertanto di controllare ogni settimana la pressione, meglio con un manometro per pneumatici preciso. Il valore corretto deve regolato quando i pneumatici sono freddi.

La pressione aumenta di 0,1 – 0,2 bar a causa del riscaldamento durante la marcia. Questo fatto è da tenere presente nelle soste intermedie nei viaggi più lunghi.

Alter des Reifens erkennen

Misurare la profondità del battistrada

La legge prevede una profondità minima del battistrada di 1,6 mm. La soluzione migliore è procedere alla sostituzione al più tardi a 2 – 3 mm, poiché anche pneumatici "angolati" influenzano negativamente le caratteristiche di marcia del veicolo. Al più tardi dopo la prima sostituzione degli pneumatici saprai cosa intendiamo. Da Louis sono disponibili diversi calibri per misurare la profondità del battistrada che facilitano questo lavoro.

Indicatori della direzione di rotolamento e d'usura

Poiché i moderni pneumatici sono ottimizzati per una specifica direzione di rotolamento, delle frecce sui fianchi mostrano se lo pneumatico è montato correttamente. Nelle scolpiture del battistrada di tutti gli pneumatici per moto si trovano piccole barrette trasversali che mostrano il limite di usura del battistrada.

L'altezza del cosiddetto "TWI" ("tread wear indicator", indicatore di usura) NON corrisponde però alla profondità minima del battistrada di 1,6 mm prescritta per noi.

Rodare i nuovi pneumatici

I nuovi pneumatici sono piuttosto scivolosi. Questo è dovuto a uno strato ceroso sul battistrada. Ci possono volere fino a 200 km prima che questo strato sia consumato e lo pneumatico sia irruvidito in modo ottimale.

Quindi, all'inizio evita frenate e accelerazioni improvvise e aumenta le pieghe gradualmente.

Notreparatur am Motorradreifen

Riparazione di emergenza dello pneumatico per moto

In linea di principio, bisognerebbe controllare gli pneumatici quanto più spesso possibile (per esempio, quando si fa benzina o si controlla la pressione) per individuare eventuali fessure, corpi estranei e altri danni. Se però si incappa in una gomma a terra in viaggio, è possibile rimediare provvisoriamente a molti danni con i set di emergenza. Solo, per l'appunto, provvisoriamente però! Uno pneumatico "rattoppato" dovrebbe essere usato al massimo per raggiungere l'officina più vicina.

Accessori per pneumatici per viaggi e officina

Montaggio, controllo e riparazione: Louis ha l'accessorio giusto per tutti i lavori che hanno a che fare con gli pneumatici. 


Diagonali o radiali: l'interno degli pneumatici per moto

In questi cerchi neri si nasconde tutta la genialità delle menti di molti ingegneri. Oltre alla mescola di gomma e alla scolpitura del battistrada, sono soprattutto i valori interni a determinare il comportamento e le caratteristiche di marcia di uno pneumatico.

Diagonalreifen

Pneumatici diagonali

Il nome deriva dalla struttura della carcassa, per così dire lo scheletro dello pneumatico. Per dare alla gomma una forma stabile, ci sono strati multipli di fili tessili a supportare lo pneumatico; questi sono disposti, appunto, diagonalmente rispetto alla direzione di rotolamento. Questa struttura viene impiegata quasi solo per gli pneumatici fuoristrada, dove la flessibilità della carcassa è utile per l'adattamento al fondo stradale, e per gli pneumatici per le moto d'epoca. Svantaggi nell'uso su strada: forte dilatazione e riscaldamento dello pneumatico a velocità elevata.

  1. Strati della carcassa disposti in direzione diagonale
  2. Battistrada con scolpitura
  3. Cerchio
  4. Cerchietto
  5. Tallone
  6. Risvolto delle tele della carcassa
  7. Superficie interna a tenuta d'aria
Radialreifen

Pneumatici radiali

La carcassa di uno pneumatico radiale è composta di solito da solo uno o due strati i cui fili sono disposti trasversalmente rispetto alla direzione di rotolamento (quindi in senso radiale rispetto all'asse della ruota). Inoltre, i fili della cintura sono (di solito) paralleli alla direzione di rotolamento. La cintura evita che lo pneumatico si dilati a causa della forza centrifuga. Il singolo strato della carcassa genera meno attrito nello pneumatico e quindi meno calore, il che è pure assolutamente indispensabile per le prestazioni delle moto moderne.

  1. Strato della carcassa disposto in direzione radiale
  2. Cintura a zero gradi
  3. Battistrada con scolpitura
  4. Cerchio
  5. Cerchietto
  6. Tallone
  7. Risvolto delle tele della carcassa
  8. Superficie interna a tenuta d'aria
Reifenmischung

Le moderne strutture del battistrada degli pneumatici sport e sport touring combinano caratteristiche apparentemente in contraddizione tra loro grazie a una tecnologia sofisticata.

Alcuni produttori sfruttano la cintura anche per ottenere una resa chilometrica più elevata al centro del battistrada e un grip più alto in piega in corrispondenza dei fianchi. Altri produttori ottengono lo stesso effetto con mescole di gomma più dure o più morbide.

  1. Mescole di gomma più dure o una tensione della cintura maggiore per una resa chilometrica alta.
  2. Mescole di gomma più morbide o una tensione della cintura minore per una migliore aderenza in piega.